Inizia l’avventura Convivio

Questo slideshow richiede JavaScript.

Inizia oggi la nostra avventura con Convivio. Certo, già ci sentivamo parte del progetto quando abbiamo visto le Chemo Caps in esposizione sul tavolo della sala riunioni del reparto di oncologia, ma oggi qualcosa è cambiato.

Stamattina abbiamo iniziato i laboratori Convivio con un workshop sulla realizzazione di sciarpine e scaldacollo da intrecciare con le mani. Ad accoglierci gli splendidi sorrisi della dott.sa Clelia, di Martina, di Daniela e Miriam e poi l’entusiasmo delle pazienti che si sono cimentate, e i ringraziamenti di Ambrogio.

Ad attenderci anche delle lettere scritte dai pazienti, indirizzate alle realizzatrici delle Chemo Caps che hanno scelto; insomma davvero tante emozioni!!

Se vuoi venire anche tu a realizzare cappellini, iscriviti alla newsletter o seguici sulla pagina Facebook! A breve il prossimo incontro.

Annunci

Le Chemo Caps approdano in Borgo Roma

Stamattina, 12 settembre, siamo state invitate alla presentazione del Progetto Convivio 2016-2017.

Eravamo Barbara, Betty,  Laura e due scatoloni di Chemo Caps! Eh sì, carissime, ne avremo consegnate quasi 150 e il merito è tutto VOSTRO che avete investito tempo e risorse per la realizzazione dei berretti.

A presentare l’avvio del progetto Convivio e l’iniziativa Chemo Caps sono state Clelia Bonaiuto, dottoressa nutrizionista e anima organizzativa, e Martina, collaboratrice e anima tecnologica di Convivio.

Non possiamo nascondervi che eravamo un po’ agitate prima di entrare, e tanto emozionate. Poi la sala si è riempita di persone, sia pazienti oncologici che accompagnatori, e si è trasformata in un luogo così lontano da quello ospedaliero: tutti che si provavano i berretti colorati, si guardavano allo specchio e chiedevano consiglio a chi gli era vicino. Ci siamo sentite sulla giusta strada vedendo quanto siano state apprezzate le Chemo Caps, e i sorrisi regalati ci hanno detto che dobbiamo continuare!

Oggi abbiamo conosciuto anche Grazia, ex paziente oncologica che ha deciso di diventare volontaria in reparto. Grazia ha un’energia invidiabile e trasmette positività a tutti quelli che gli stanno intorno. Lei sa bene cosa significa essere un paziente in terapia oncologica: “sapete, quando devi venire in ospedale per la terapia i tempi sono lunghissimi. Arrivi alle 8,00 del mattino per le analisi, poi devi aspettare per la visita e poi arriva il momento della terapia. La mattinata trascorre tutta con l’unico pensiero della malattia. Questo non aiuta a guarire perché ci si deprime e si perdono tutte le energie. Il progetto Convivio, con le sue attività è stato importantissimo per me! Si può, per due ore, pensare ad altro! Sembrerà banale… Questa malattia è un’esperienza che ti cambia la vita, certo in male ma anche in bene. La banalità non esiste più e si impara a dare valore a tutte quelle cose sembrano insignificanti e scontate”.

Noi oggi diciamo GRAZIE a tutte VOI che avete partecipato con passione e generosità ai laboratori Chemo Caps; diciamo GRAZIE alla dottoressa Clelia, il vulcano organizzativo di Convivio; diciamo GRAZIE alla dolcissima Martina, l’anima tecnologica e smart del progetto; diciamo GRAZIE al personale di sala e di segreteria che non si tirano indietro se Convivio porta lavoro in più.

Intanto si continua a produrre tutte insieme e vi aspettiamo giovedì 15 settembre dalle 8.30 per tutta la mattinata, presso i giardini L’Amore dei Tre Re di Vigasio.

img_2457 img_2458 img_2459 img_2460edited img_2463edited img_2466edited img_2467edited img_2468edited

WWKIP Day-Giornata mondiale del fare a maglia

WWKIP

WWWKIP Day è l’acronimo ingelse di World Wide Knit In Public, che sta per Giornata mondiale del lavoro a maglia, rigorosamente in pubblico.

Prese dall’euforia del successo dei nostri laboratori Chemo Caps, abbiamo deciso che quest’anno parteciperemo anche noi a questo evento mondiale. Ci ritroviamo tutti al Parco Giochi del Castello di Villafranca il 18 giugno dalle 10.00 alle 19.00.

Ricordatevi di portare con voi una coperta da stendere a terra e il vostro lavoro del momento ( o il preferito!).

Cos’è il WWKIP Day?

Il WWKIP Day è nato nel 2005 da Danielle Landes come un modo, per gli amanti del lavoro a maglia, di ritrovarsi insieme e godere della compagnia altrui. Lavorare a maglia è generalmente concepito come un’attività solitaria; ci si concentra sul proprio lavoro senza pensare che potrebbero esserci altre persone impegnate nello stesso hobby. La giornata del lavoro a maglia in pubblico è proprio l’occasione per uscire di casa e incontrare persone con la stessa passione.

Se sei lontano da Villafranca prova a trovare l’evento più vicino a te clicca qui.

Il più grande evento di sferruzzatori al mondo

Ogni evento locale è organizzato da volontari che grazie alle loro idee brillanti cercano di rendere una giornata fuori dal comune.

In passato alcune persone hanno utilizzato questo evento per mostrare in pubblico che non solo le nonnine lavorano la maglia, e che senza di loro non avremmo oggi la conoscenza del fare. Il WWKIP Day serve a mostrare che il lavoro ai ferri può essere un’attività comunitaria.

 

Storia del Fare la maglia in pubblico

Nel 2005 c’erano circa 25 eventi locali sparsi per il mondo; nel 2006 diventarono circa 70 e un anno dopo più di 200. Nel 2009 ne sono stati contati almeno 750 e ogni anno crescono sempre più. Tutti i 5 continenti sono coinvolti e l’Italia è una delle nazioni europee più attive.

Cosa aspetti?

Per maggiori informazioni contattaci!

 

26 Maggio: Libri, disegni e Pigotte

Per il 26 maggio abbiamo organizzato una splendida giornata.

Ci siamo piazzate all’entrata del Palazzetto dello Sport di Vigasio con un grande gazebo e alcuni espositori. Sotto il Gazebo abbiamo accolto una libreria temporanea, con prezzo fisso a 1 €, dove sono rimasti esposti tutti i libri usati che abbiamo raccolto grazie alle donazioni fatte alla Biblioteca comunale; sugli espositori erano in mostra le meravigliose Pigotte Unicef, sia quelle delle Amiche della Biblioteca, sia quelle scambiate al centro Unicef di Verona, e soprattutto quelle fatte dagli alunni della seconda media (a.s. 2015/2016). Un angolo è stato riservato ai manufatti in stoffa e maglia delle volontarie dell’Associazione.

amiche biblioteca libri a 1 euro

Abbiamo avuto anche l’onore di ospitare la mostra di disegno, con i (capo)lavori dei corsisti del Laboratorio Di-Segno tenuto da Letizia Camiletti.


La giornata è iniziata presto! alle 8.30 è arrivato puntuale Paolo a consegnarci il gazebo e nel giro di qualche minuto Barbara e Laura l’avevano montato, spostato i tavoli e gli scatoloni pieni di libri. Mentre Laura è rimasta a posizionare i volumi secondo una sua logica (…) Barbara è andata a cercare rinforzi ed è tornata indietro con Betty, che in questo periodo è infortunata e si muove sulla sedia a rotelle. Noi ci ridiamo parecchio su! Le vicende dell’infortunio? Fatevele raccontare da lei (se ha il coraggio!).

Allestiamo anche un angolo per i bambini, su un prato; durante la giornata non è stato mai vuoto e questo ci riempie d’orgoglio e ci fa pensare a quanto sarebbe bello avere uno spazio così, ma permanente!

amiche biblioteca libri 1 euro bimbi

Nel primo pomeriggio arriva anche Flavia: siamo quasi al completo.

La giornata è stata faticosa ma è andata bene. Sono stati acquistati circa 250 libri, quelli per bambini si sono volatilizzati!

Speriamo di potervi riproporre la cosa molto presto; intanto, voi, se avete dei libri che avete già letto (o che mai aprirete! capita!) e che vorreste offrire, controllate sul sistema bibliotecario provinciale se sono presenti o meno nella Biblioteca di Vigasio. Se non lo sono, potete portarli lì da Veronica e Alessandro, mentre se sono già presenti mettetevi in contatto con noi. Il ricavato della vendita dei libri va a sostegno delle attività  e per l’acquisto di materiale per la Biblioteca.

Terminano i Giovedì del libro

Si avvicina l’estate e le nostre attività vanno scemando. Il 26 maggio abbiamo concluso gli incontri letterari de I Giovedì del Libro , chiudendo con Sebastiano Testini e il suo Mai. 

Abbiamo conosciuto alcune bellissime persone, con le quali rimarremo in contatto, abbiamo letto molto e ascoltato altrettanto. Siamo stati curiosi e abbiamo posto domande di qualsiasi tipo.

book-759873_1920

Autori molto diversi tra loro, con uno stile unico; ognuno con la propria maniera di affrontare la vita e la loro avventura da scrittori.

Carla ci ha insegnato che, davvero, l’unione fa la forza; Andrea G. ci ha fatto scoprire il mondo dei collezionisti di sabbia; Francesca, che ha donato molti suoi libri alla Biblioteca di Vigasio, ci ha ammonite “mai fidarsi degli uomini sposati!”; Andrea N. ci ha parlato della bellezza secondo diversi punti di vista; Letizia ci ha portate in viaggio verso la Palestina, mentre Elisa ci ha sbarcate a Parigi tra vicende amorose e delizie gastronomiche; Francesco con le sue “eresie” ci ha spronati a costruire un pensiero critico indipendente; la dolcezza di Maria Teresa ci ha avvicinati al mondo della poesia; Claudia e Antonella ci hanno invitate a continuare a sognare e cercare di realizzare i nostri desideri; Sebastiano ci ha mostrato l’importanza di non essere soli e la filosofia nascosta in ambienti non convenzionali.

Una cosa ci rattrista… purtroppo le presenze degli uditori sono state a volte scarse.

Alla fine di questa lunga stagione, noi il senso di questi incontri l’abbiamo capito: è proprio l’incontro e il confronto che è importante! Speriamo allora nella stagione 2016/2017, perché noi ci crediamo e ve la riproponiamo.

Grazie di cuore a tutti gli autori che hanno accolto il nostro invito e grazie infinite a tutti quelli che hanno partecipato, sia ai fedelissimi sia a chi è venuto una volta soltanto.

Vigasio a Teatro: III edizione

a una settimana dalla fine della terza stagione teatrale a vigasio, vogliamo ringraziare chi ci ha aiutato nello svolgersi di questa fantastica rassegna………grazie a wilma bailoni, alla biblioteca comunale di vigasio, al mulino martini, a damiano caleffo che hanno donato i materiali per le lotterie………grazie a moira lavezzi per la disponibilità e l’organizzazione raccolta differenziata !!!…..grazie a ivo mirandola, il nostro uomo delle caldaie,……..ma soprattutto grazie a voi che venendo a teatro avete fatto anche vostro il progetto Teatrabile dell’associazione Simpario…..
siete nel nostro cuore
associazione Le Amiche della Biblioteca